Impianti Frenanti


L'impianto frenante è una parte essenziale per la sicurezza della moto. Il nostro catalogo propone i migliori prodotti Brembo, Braking e Galfer, una garanzia per quanto riguarda la qualità e l'affidabilità di pompe, pinze, dischi e pastiglie (disponibili in varie mescole) e relativi accessori.

Come funziona l'impianto frenante

Un impianto frenante è composto da pompa (assiale o radiale), tubazioni (in gomma o treccia metallica), pinza (assiale o radiale), pastiglie (organiche o sinterizzate) e dischi (fissi o flottanti). Il principio di funzionamento dell'impianto frenante di una moto è molto semplice. Consiste infatti nel mettere in pressione un fluido quasi incomprimibile, trasferendo così la forza dalla leva alle pastiglie, che conseguentemente comprimono il disco, rallentandone la rotazione. Quindi l’energia cinetica dell’intero veicolo viene dissipata sotto forma di calore, a causa dell’attrito tra pastiglie e dischi.

A monte dell'impianto è presente la pompa del freno che, nel caso di impianti frenanti anteriori, è posizionata sul manubrio. È composta da un corpo in alluminio (o in altra lega leggera) che contiene un pompante, al quale viene trasmessa la forza applicata dalle nostre dita per mezzo di una leva. Scorrendo nella sua sede, il pompante raccoglie olio dalla vaschetta e lo spinge lungo le tubazioni fino alle pinze, muovendo dei pistoncini collegati alle pastiglie. L'impianto frenante è quindi basato sul principio fisico del torchio idraulico.

Caratteristiche essenziali del liquido per freni

La pressione idraulica che ti abbiamo accennato prima viene trasferita lungo tutto l'impianto grazie al liquido dei freni, un fluido con alcune caratteristiche fondamentali:

  • deve rimanere liquido a tutte le temperature e condizioni. Non deve quindi ghiacciarsi al freddo o evaporare ad alte temperature
  • deve avere un punto di ebollizione molto alto, per non evaporare proprio nel momento del bisogno: il lavoro a cui viene sottoposto durante le frenate ne alza tantissimo la temperatura
  • non deve essere corrosivo verso i componenti con cui viene a contatto 
  • deve avere un basso livello di compressibilità.

Quest’ultima caratteristica è fondamentale perché ti garantisce una frenata costante giro dopo giro, restituendoti sempre la stessa sensazione.